May 21, 2006

sunday

Hi everybody. Questo weekend mi sto riposando un pochino. Per me il riposo significa non correre dietro all'orologio pero comunque fare delle cose piacevoli, come scrivere nel blog. Innanzittutto devo ringraziarvi per i consiglio per il nuovo cell. Ahimè, mi sa che dovrò almeno provare il nuvoe Sony Ericksson pero... dopo l'esperienza col P800....non credo che sarà 'lui' il mio nuovo tel.

Con Fastweb, mi trovo veramente bene. Non solo per la velocità di internet, ma il servizio tecnico è fantastico. Sono gentili, disponibili e puntuali...che differenza da tin.it. (no, fastweb non mi ha regalato il servizio per dire queste cose! pago come tutti pero trovo giusto dare del merito quando ci vuole)

Per caso avete visto Le Iene la scorsa domenica, 14 maggio? (non è ancora stato messo nel sito, purtroppo). Come sapete, guardo molto poco la tv italiana perché preferisco guardare canali come la CNN o la BBC. Ogni tanto guardo RaiSat Extra per David Letterman o le repliche di Report. Comunque, ero tornata da Arco di Trento (sito orribile!)tardi domenica e ho fatto un zapping di curiosità, fermandomi su Italia Uno quando ho visto Le Iene…hanno fatto due servizi veramente incredibili: il primo sulla pedofilia e l’omertà dei preti con un imbarazzato Don Mazzi in studio che sudava dal disagio e devo dire che le sue risposte mi hanno lasciato un cattivo sapore in  bocca. Faceva orrore e paura vedere come tutti i 7 preti (a parte un seminarista) hanno cercato di dissuadere la finta mamma (complice del servizio) ad andare dalla polizia per denunciare l’abuso a suo figli da parte di un prete (è reato, sapete?) e addirittura le consigliavano di non dire niente neanche a suo marito!!!! Sono rimasta scioccata, non solo dal contenuto del servizio ma anche dal servizio stesso e devo fare i complimenti a quelli delle Iene perché finalmente qualcuno parla. Il silenzio da parte di chi sa gli rende complice all’atto…come fanno a non capire? Ho trovato questo interessante articolo uscito qualche tempo fa sul Corriere.it…peccato non sia uscito sul Corriere. Non dico che sia tutto vero, pero almeno lascia spazio per discutere.

 

L’altro servizio che hanno mostrato mi ha fatto riflettere e in qualche modo credo che ci sia anche qui una connessione tra la mentalità della Chiesa e quella politica italiana. Hanno mostrato quanti siano vecchi i politici italiani in confronto a quelli di altri paesi Europei. Faccio il collegamento tra Chiesa e politica perché forse gli italiani hanno la mentalità o l'abitudine di lasciare gli anziani al potere fino alla morte prima di prendere in considerazione un altro (vecchio). Sarà cosi, vi chiedo? Why not change? Perchè l'età della penzione è di 65 anni pero i politici possono continuare? Io sono per un governo più giovane e a passo con I tempi. Non un giovane di vent’anni senza la giusta esperienza, ma un ‘giovane’ di 40 o 50 che abbia esperienza e saggezza pero che sia ancora legato al mondo moderno. Voi cosa ne pensate?

Vi sembrerà strano ma io credo che in qualche modo il giovane John Elkann abbia avuto a che fare con la pulizia dei rimbambiti del calcio. Ha smesso di proteggere questi furbetti che fanno parte di un’Italia che distrugge, un’Italia vecchia maniera che frena il paese, un’Italia che spero stia andando a morire.

Vado a fare Yoga….poi, mi metto a scrivere il mio secondo romanzo.

Martedì, vado a firmare il contratto con la Sonzogno – RCS per il primo libro: The Seed Of Desire. E’ la storia di una madre, italo-americana, sua figlia e una menzogna che potrebbe distruggerle. Appena posso, vi farò leggere qualche pagina. Promise. 

May 21, 2006, at 12:07 PM,in Updates | Permalink | Comments (3) | TrackBack

May 15, 2006

is there anybody out there?

What can I say? Caspita. E’ un periodo che mi sembra di avere un sacco di cose da dirti poi….quando arriva il momento di scriverle, o non ho tempo (come ora) o mi sfuggano le parole….o…che ne so.

Ho deciso che l’anno prossimo, farò solo due ore di Rush Hour proprio per poter gestire tutte le altre cose che ho in ballo. Il nuovo libro e scrivere di più nel blog, per esempio.

Non puoi capire la quantità di tempo che mi porta via…ora sto organizzando una cosa simpatica (spero) per i mondiali: nell’ultima ora di Rush Hour, dalle 19:00 alle 20:00 – Rush Hour Nel Pallone con Kay Rush e Piero Chiambretti. Not bad, eh? Piero sarà in collegamento via linea isdn da casa sua a Torino e commenteremo le partite insieme. Spero sia una cosa alternativa e divertente per gli ascoltatori. Ultimamente il calcio da solo delusioni…almeno quello italiano. Qualcuno lì fuori è rimasto sorpreso dalle scoperte su Moggi? Nessuno immagino. Cambiamo discorso.

Io invece ho avuto incubi per parecchie notti dopo l’assassinio della giovane Jennifer col bimbo in grembo. Quando si pensa che niente ti possa più scioccare, arriva sempre un mostro più atroce dell’ultimo, un atto talmente orrendo che ti fa avere paura della tua stessa ombra. Fa terrore pensare che l’essere umano abbia pensieri simili in testa…cambiamo discorso…again.

Hai visto come scrive bene Diego Giovannini nel blog Rush Hour Chiama Himalaya. Dovrebbe scrivere un libro. È impressionante…poi a quella quota.

Io andrò il Nepal quest’estate…e tu? Dove andrai? Dai, parliamo di cose piacevoli….   

May 15, 2006, at 12:12 PM,in Updates | Permalink | Comments (1) | TrackBack

April 24, 2006

a variety of info

Finalmente ho disdetto Telecom e Tin.it. Li odiavo. Quanti soldi spesi, quanta confusione sulle bollette, quanta frustrazione. Spero vada meglio con fastweb e skype. Peggio, è impossibile. Ti farò sapere.

Sono tornata ieri da un lungo weekend a Madonna di Campiglio. La era neve bellissima e non c’era nessuno sulle piste: un sogno! Credo che prenderò un appartamento lì per la prossima stagione invernale.

Oggi, sono in onda su RMC per Rush Hour. Faremo un collegamento telefonico con i due alpinisti italiani che sto seguendo per Rush Hour chiama Himalaya. Se hai un momento e voglia, mi faresti un favore se li lasciassi ogni tanto un messaggio nel blog. Per due motivi ti chiedo questo piacere, uno perché è un bel modo per fargli vedere che ‘ci siamo’ e li appoggiamo perché quello che vanno a fare non è facile (tre montagne alte in un mese e mezzo!) e secondo, perché è la prima volta che si prova a dare spazio ad uno sport di nicchia, uno sport che non sia il calcio e mi piacerebbe che avesse successo visto che RMC mi ha dato l’okay per farlo. Potrebbe aprire la strada ad altre iniziative interessanti ed alternative. Non deve essere vista come una cosa solo per gli appassionati di montagna, vorrei che venisse visto come un’avventura italiana da vivere tutti insieme. Magari la prossima volta, seguirò qualcuno in barca vela o in alleante...

Comincerò a fare l’editing del mio libro questi giorni. Mi aiuterà un ragazzo che lavora nel mondo dei libri da tanti anni e ha molta esperienza. Me lo ha consigliato il mio agente. Ti terrò aggiornato, of course. Ho già cominciato un altro romanzo che procede ‘slowly but surely’, lentamente ma progressivamente. Ho bisogno di fermarmi un attimo per scrivere con più impegno.

Ho già deciso che il prossimo anno farò solo due ore di Rush Hour invece di tre proprio per poter dedicarmi ad altre cose che vorrei fare. Tre ore sono un massacro!

Stasera, dopo Rush Hour, farò un’intervista al grande Louie Vega per Monte Carlo Unlimited. Andrà in onda la prossima settimana.

Have a nice day!            

April 24, 2006, at 12:58 PM,in Updates | Permalink | Comments (0) | TrackBack

April 15, 2006

Chamonix

Ciao. Sono qui a Chamonix dove il tempo fa abbastanza schifo. Ieri era stupendo, infatti siamo andati a fare un giro con le rachette e dopo siamo andati a scalare nella famosa falesia Chamoniarde di Les Gaillands.  Danno brutto anche domani, quindi, credo di tornare a Milano.

La situazione in radio è sempre tesa. Dopo le feste, spero di parlare con il proprietario della radio per cercare di andare a fondo al problema perché ho la sensazione che lui non è al corrente di tutto cioè che succede. Fatto sta che sono stanchissima e sto seriamente pensando di mollare Rush Hour per dedicare più tempo a scrivere il mio secondo romanzo, fare più serate di Monte Carlo Nights Unlimited (che mi da enormi soddisfazioni!) e per stare in mezzo alle montagne. Sono stanca di sentire solo critiche e negatività: logorano anche a chi ha le spalle molto larghe! Comunque, prima voglio capire veramente perché c'è tutta questa tensione in radio, se viene veramente dall'alto o se è stata creata o inventata a altri.

In ogni caso, se lascio Rush Hour, non lo vivrò come una sconfitta, anzi. E' stato un anno bellissimo, ricco di avvenimenti importanti e momenti stupendi. Inoltre, ho avuto la possibilità di lavorare con gente in gamba come Barbara Rosseti, che lavora con me in redazione. Chissà, magari faremo ancore delle cose insieme in futuro.

L'idea, poi, di dedicare più tempo ad Unlimited sta diventando sempre più forte perché la compilation è ancora in classifica e ci sono persone importanti che mi scrivono da tutte le parti del mondo per complimentarsi con me. Magari, potrei anche tornare a fare qualche serata come DJ (solo ora di cocktail, niente lunghe nottate a fare ballare! Non ho né l'età né la voglia!) Ti terrò aggiornata come sempre.  Grazie dell'appoggio. Un saluto particolare a P.   

April 15, 2006, at 04:16 PM,in Updates | Permalink | Comments (3) | TrackBack

April 01, 2006

mamma mia, che stress

Ti ho scritto un post lunghissimo che è andato perso...gggrrrrr...ti faccio un riassunto:

La prima del film 'La Profezia di Celestino' tratto dal famossimo libro di James Redfield che ho intervistato la scorsa settimana a Rush Hour: imbarazzante. Più che un film, è un lungo documentario per adescare seguaci ad una setta, un pò come i film che fanno i Mormoni a Salt Lake City solo che la religione Mormona esiste, la 'religione' Celestina di Redfield, no, anche se in qualche modo Redfield mi ricorda Joseph Smith, fondatore dei Mormoni.

Anche l'intervista con lui è stata molto 'strange'. Era come tornare indietro nel tempo all'epoca in cui tutti credevano nella New Age come risposta ai problemi quotidiani della società moderna. No thanks. Preferisco i grandi maestri: Cristo, Buddha, Gibran, Tagore, Krishnamurti  e Carl Jung  che hanno più credenziali e meno presunzione. 

Parliamo di altro: grazie per i suggerimenti per una nuova partner a Rush Hour! Sono d'accordo con te su Paola Cortellesi; è bravissima, pero non fa radio e inoltre è già troppo personaggio per fare la spalla a qualcun'altro. La prossima settimana, farò altri provini e ti terrò aggiornato.

La notizia più importante della settimana: una casa editrice molto importante vuole pubblicare il mio libro!!! Pazzesco. In un anno, ho pubblicato una compilation che è ancora in classifica (grazie a tutti!!!) e pubblicherò il mio primo libro. Non posso chiedere di più.

Giovedì sera a Milano, Just Cavalli Café farà una festa in onore della mia compilation. Se sei in zona, fai un salto. Comincia alle 23:30.

 

April 1, 2006, at 06:33 PM,in Updates | Permalink | Comments (4) | TrackBack

March 29, 2006

Pensieri vari

Hi. Ieri sera ho intervistato James Redfield (La Profezia di Celestino – do you remember?). Andrà in onda giovedì durante Rush Hour.

Trovo i suoi pensieri spirituali interessanti pero molto basilari, ossia, se una persona vuole veramente arricchirsi spiritualmente, ci sono tanti profeti e scritti antichi da studiare e conoscere. Non che quello che lui dice non sia vero, anzi, sono d’accordo su alcuni dei suoi concetti – soprattutto quelli sulla sincronicità e causa ed effetto pero trovo che Redfield tratti questi tema con troppa semplicità. E’ proprio un uomo New Age, e la New Age per me è già old. Tu cosa ne pensi?

Una cosa molto positiva che è venuta fuori, grazie anche a lui, è stata la voglia da parte di tante persone di volere crescere spiritualmente e aver più consapevolezza universale.

Sono due giorni che presento Rush Hour da sola. A partire dalla prossima settimana, Barbara Rosseti ed io ci impegneremo a trovare una sostituta per Debora perché ho ideato il programma pensando di farlo in coppia. Da sola mi stanca e mi diverte meno. Perché non c’è più Debora, mi chiedi? Visto che qui cerco di scrivere quello che penso, te lo dico. Non lo so. Nel senso che, se una persona prende un impegno per fare un lavoro, secondo me, l’impegno va rispettato fino alla fine.

Quando ho chiesto a Debora di fare Rush Hour con me, ero consapevole del suo impegno con Camera Café e ho accettato che lei non potesse arrivare sempre alle 17:00. Benissimo. Poi è venuto fuori il lavoro a Glob con Bertolino e per 10 settimane, noi di Rush Hour, abbiamo fatto i salti mortali per farsì che Debora potesse fare anche quello. Glob è andato bene e Bertolino le ha chiesto di partecipare alla prossima edizione (in onda tra poco, credo) e lei ha accettato, mettendo noi, non in secondo piano, ma in decimo. Poi, ho saputo che lei non ha mai firma il contratto con RMC, quindi deduco che sapeva di non volersi legare a noi da tanto tempo.

Il direttore della radio, Stefano, mi ha detto che per certe persone, avere un contratto non cambia niente perché se vogliono andarsene - perché gli conviene - se ne vanno senza farsi problemi. Probabilmente ha ragione, pero mi fa schifo questo tipo di atteggiamento e mi dispiace dirlo, ma è tipico di gente che lavora in televisione. Come avrai capito, non sono una grande sostenitrice della TV in generale. Come dice Grillo, è un mezzo che sta per morire. Il futuro è in internet o nei canali satellitari.

Comunque, il mondo è bello perché è vario e in televisione ci sono delle persone bravissime e professionali, come Fiorello e Chiambretti (che sono nati in radio). Forse è questo il punto, la professionalità. Quando le ho chiesto perché andava via mi ha risposto che doveva pensare a quello che era giusto per lei, quindi, meglio essere poco professionale, mettere in difficoltà noi, pero fare Glob con Bertolino, ossia quello che lei conveniva. Pensa che mi ha anche confessato che a giugno andrà in vacanza perché è stanca. Nel mese di giugno, noi siamo ancora in onda con Rush Hour. Fino alla fine di giugno, inizio luglio. A lei è sembrata una cosa normale. A noi, dico a tutti noi di Rush Hour, no ed è per questo che le abbiamo detto di non tornare neanche per finire il mese di marzo. 

Non fraintendermi, io non dico che il suo lavoro in televisione non sia importante; sta di fatto che abbiamo cercato di lasciarle più libertà possibile, pero, quando ho capito che era lei a dare poca importanza al nostro lavoro perché è ‘solo’ in radio, mi sono arrabbiata e ho detto basta. Ma perché dovrei impazzire e far impazzire lo staff di RMC perché accontentare lei, una persona che non è stata in grado di dire a Bertolino che aveva già preso un impegno con noi, quindi era lui che avrebbe dovuto fare dei salti mortali per averla? (E secondo me lui l’avrebbe fatto perché Debora è molto brava.) Io credo che anche un come Bertolino avrebbe apprezzato la serietà di una persona che dice le cose chiaramente e rispetta tutti gli impegni. 

Stefano Carboni vorrebbe che Debora restasse nel gruppo e mi ha chiesto un consiglio. Gli ho detto che mi sembrava una buona idea. D'altronde, Debora è simpatica e brava quando vuole. Finirà per fare un programma banale, registrato, che andrà in onda il weekend come fanno tutti i personaggi televisivi che pensano di poter fare radio.

Ti sembro arrabbiata, vero? E che, Debora non è mai stata chiara con me, capisci? Io non ho mai veramente capito che se ne stava andando finché non le ho messo le spalle al muro e glielo chiesto direttamente. Perché lei mi dava delle mezze risposte, mezze disponibilità….poi, per la mia mentalità, andare via in quel modo era impensabile.

Spero per lei che Glob di Bertolino e la sua nuova agenzia che le spinge a prendere queste decisioni ‘professionali’ lei portino dove vuole arrivare. Finché incontrerà gente con la stessa mentalità, le andrà sicuramente bene pero per arrivare ai livelli più alti, bisogna essere di un’altra stoffa.

A Rush Hour, non nego che siamo in difficoltà ora perché prima della fine della stagione, ci tocca trovare un’altra partner. Ti rendi conto? Mancano pochi mesi, e Barbara Rosseti ed io dobbiamo fare i provini. E nello stesso tempo, stiamo organizzando Rush Hour Chiama il Mondo in Himalaya, un programma sulle elezioni ed i Mondiali con Chiambretti. (Se Debora fosse rimasta con noi, lei avrebbe giovato di più fare radio con Piero che TV con Bertolino, secondo me. Piero è unico nel suo genere e fa una televisione molto diversa dagli altri. Certo, lui ed io non andiamo sempre d’accordo perché ci conosciamo da troppi anni, pero è sempre un maestro nel suo campo.)

Basta. Scusami se mi sono sfogata con te.

Aiutami a cercare una sostituta per Debora. Io ho deciso che sarà una donna perché mi piace l’idea di lavorare con una donna. Perché gli uomini possono lavorare in coppia e noi donne no? Poi, con Debora ha funzionato. Avevo ragione che due donne insieme possono divertirsi e divertire, quindi perché cambiare?

Se hai qualche suggerimento…..                  

March 29, 2006, at 10:08 AM,in Updates | Permalink | Comments (13) | TrackBack

February 16, 2006

sono italiana!!!

Ce l'ho fatta! Stamattina ho fatto il giuramento per diventare italiana. E' stata un'emozione incredibile! La prossima settimana, vi farò vedere il video e della foto.

Oggi pomeriggio, Sipario su rete 4 mi dedicherà un'intervista e questa sera sarò ospite a Markette di Piero Chiambretti.

Purtroppo, Markette viene registrato nel pomeriggio quindi oggi ho dovuto registrare Rush Hour. Odio non andare indiretta....

ciao!

February 16, 2006, at 02:19 PM,in Updates | Permalink | Comments (12) | TrackBack

February 15, 2006

what a week...

Ciao a tutti. Che settimana! Rush Hour mi sta consumando...sono stanchissima, ma felice. Credo che Debora Villa ci lascerà tra poco. Preferisce fare televisione ed è un momento molto propizio per lei quindi fare radio tutti giorni è un pò pesante. Io l'adoro e andiamo molto d'accordo  - anche fuori onda - quindi è un peccato pero per fare radio, bisogna amare la radio, voglio dire, è un impegno enorme, difficilmente compatibile con altri lavori. Debora, tra l'altro, da il meglio di sè davanti al pubblico,contrario di me. Va bè...la vita continua. Ora devo trovare un'altra persona...che stress. Il direttore di RMC vorrebbe un uomo al posto di Deb. Mah...cambiamo discorso.

Domanì divento Italiana! Pazzesco! Sono emozionata, sai? Farò un filmato da farvi vedere nel blog. Domani seraà sarò ospite da Chiambretti per parlare di questo importante evento.

Un'altra cosa molto importante (almeno per me!): è uscita la mia prima compilation!  I'm so excited! a Da questo weekend, potrai ascoltare alcuni secondi di ogni brano tramite il mio sito e avrai la possibilità di ordinarla. Fammi sapere cosa ne pensi....

Vado che devo finire di preparare Rush Hour. Bye!

February 15, 2006, at 04:19 PM,in Updates | Permalink | Comments (5) | TrackBack

February 12, 2006

hey everybody

Ciao at tutti, è domenica e finalmente ho avuto un attimo per scrivervi. Che periodo pazzesco! (pero bello). Spero di avere trovato un agente per il mio libro; ce ne sono due interessanti e dovrò decidere questa settimana se voglio che il libro esca questo secolo! Inoltre, ho un'altra idea in testa per il prossimo...hmmmm...

Volevo che fosti i primi a sapere che questa settimana esce la mia prima compilation e la stanno già annunciando su Self dove potrete ordinarla e farla arrivare comodamente a casa, senza doverla cercare in un negozio. L'ho fatta con la mitica casa discografica di musica deep house: Harley & Muscle. Tra pochi giorni, verranno inseriti alcuni secondi di pre-ascolto di tutti i brani....spero vi piaccia!

AVETE VISTO CHE BELLA CERIMONIA D’APERTURA? Mi ha fatto venire la pelle d’oca dall’inizio alla fine. Inoltre, ho visto che l’ha organizzata un mio amico, o meglio, un ragazzo che conosco praticamente da quando sono in Italia, uno che lavorava nel mondo della musica, organizza concerti per poi passare a fare dei video musicali stupendi. Si chiama Marco Balich. E bello vedere delle persone che conosci fare tanta strada, soprattutto quando fanno delle cose cosi belle ed importanti…lunedì cercherò di contattarlo per un’intervista su Rush Hour. Spero non sia diventato un antipatico montato. (Parlando di Rush Hour, dovrei intervistare il mitico Piero Angela, il Signor Quark in persona…)

Tornando ai giochi, questi giorni sto cercando di guardare più gare olimpiche possibili. E' tutto molto emozionante. Avete visto che bravo che è stato Enrico Fabris? Devo ammettere che è stata un doppia soddisfazione perché c'era anche un americano sul podio. Tra poco gareggia Armin Zoeggler (Arminator!) e spero di vederlo sul podio più alto!

Mancano 4 giorni e diventerò Italiana…dovrò imparare a memoria l’inno di Mameli? Voi lo sapete a memoria? Dai, dì la verità…gioved' sera, sarò ospite da Chiambretti per questo evento storico della mia vita.   

February 12, 2006, at 06:53 PM,in Updates | Permalink | Comments (5) | TrackBack

January 24, 2006

Where have I been?

I know, I know, it’s been a long time. Prima di tutto vorrei dare il benvunto a tutti i new entries qui nel mio blog. Cosa stavo facendo tutto questo tempo? Hmmm…. A parte Rush Hour, ho terminato la mia prima compilation con la musica di Unlimited e sto vedendo in questi giorni il modo in cui posso farvi ascoltare qualche traccia in anteprima. Vedi, non vi ho dimenticato, anzi!
Come avete visto, sono tornata a ‘casa’, ossia, a Madonna di Campiglio. Sapete che ho vissuto lì per tanti bellissimi anni? Comunque, sono arrivata ad una decisione: andrò a Chamonix d’estate e passerò gli inverni in Italia. Le dolomiti sono troppo belle!

Cos’altro vi posso raccontare? Well…sto ancora cercando un agente per il mio libro perché cominciano a contattarmi alcuni editori ed è un mondo veramente difficile e complesso (ma molto intrigante!). Non voglio fare delle stupidaggini quindi ci vuole tempo prima di decidere con quale agenzia lavorare. Vi terrò informati, as usual.

Per quanto riguarda Rush Hour, tutto bene. Siamo presissimi con le nuove rubriche – Countdown alle Olimpiadi. A proposito, cosa ne pensate della mancanza di adeguata attenzione che la stampa italiana sta dedicando a questo evento importante ed unico? Ne parlano anche all’estero di questo strano fenomeno. Come lo spieghi? Ma! Io sono gasatissima e no vedo l’ora che comincino. Siete riusciti a sentire alcune delle interviste? Manuela di Centa è sempre molto simpatica, anche Maurizio Margaglio e Pietro Piller Cotrer ….devo dire che tutti sono stati molto simpatici e disponibili tranne: Giorgio Rocca. Sapete che per ben due volte ha confermato l’intervista per poi, sparire? Che maleducato. Questo fa la differenza tra un che vive un buon momento ed i grandi campioni, come Tomba, che è sempre molto disponibile. Tra l’altro, ve dico un segreto: 99% sarà proprio Alberto a fare la corrispondenza da Torino per Rush Hour. Teniamo incrociate le dita.

E’ tardi…devo andare in radio. Ci sentiamo dopo.

January 24, 2006, at 12:01 PM,in Updates | Permalink | Comments (6) | TrackBack