« June 2006 | Main | September 2006 »

July 09, 2006

Wow!

Eccoci qua, il giorno della finale....chi l'avrebbe mai detto un mese fa con tutto il caos intorno al mondo calcistico italiano? Mio marito, che è spagnolo, sostiene che gli italiani sono talmente abituati a vivere nella confusione che è proprio in questi momenti che tirano fuori il meglio! Evidentemente ha ragione se siamo arrivati fino a qui.

Venerdì ho terminato con Rush Hour e Rush Hour nel Pallone. Alla fine del programma ho raccontato un aneddoto curioso - e sentimentale se vuoi - dell'ultima volta che gli azzurri hanno vinto la Coppa nel '82. Ero arrivata da poco in Italia, lavoravo già a Radio Dee Jay di Claudio Cecchetto pero ero ancora una clandestina. Dovetti ritornare nella mia città di nascita, Milwaukee negli States, per chiedere il permesso di soggiorno. Era molto complicato anche per noi americani all’epoca e mi fecero aspettare tre lunghi mesi….temevo di non tornarci più. Poi arrivarono i mondiali di Spagna ed era impossibile trovare un canale che li faceva vedere in America….riuscii solo a beccare un canale per vedere la finale. Piansi di gioia, di tristezza e di frustrazione quando Italia ha vinto. Volevo tornare qui, volevo gioire con voi.

Ora sono qui e mi godrò la finale col passaporto italiano…. la vita è pazzesca, come direbbe il buon Montemagno.

Non aggiungo altro. Spero solo di avere delle belle foto da farti vedere domani nel blog. Forza Azzurri!!!!   

July 9, 2006, at 12:44 PM, in La finale dei Mondiali | Permalink | Comments (4) | TrackBack

July 05, 2006

4th of July

Ieri è stato il Giorno di Indipendenza più bello della mia vita e non c'entrano gli U.S.A. Prima, ho consegnato il mio libro - urra! e secondo, beh, lo sapete....FORZA AZZURRI!!!! Che emozione ragazzi. Quel Grosso gioca proprio bene ed ero felicissima per Del Piero. Mi sembra una brava persona. E domenica? Dove guardare la partita? Con chi? Mi piacerebbe organizzare una mega-party da qualche parte per poi, si spera, scendere tutti in piazza. Daltronde, è la prima volta che tifo da donna italiana he he.

Stai seguendo Rush Hour Nel Pallone con Piero Chiambretti? Abbiamo fatto un blog molto carino anche per questo programma. Pero lavorare con uno come Piero è molto difficile. Non ha nessun riguardo per le esigenze dei suoi colleghi, fa servizi troppo lunghi e spesso sciocchi...sai quanta gente si sta lamentando? Non è arrivata neanche un messaggio carino per lui. Inoltre, senti questo: anche se il programma è mio e l'ho chiamato io, lui non riesce a parlare direttamente con me! Ha dovuto coinvolgere il direttore della radio (che ha ben altro da fare) per fare da tramite! Il direttore parla con me, chiaramente, per poi riferire a lui...perchè mi chiedi? Che ne so! Vai a capire la psiche della gente. Certo, si è guadagnato un sacco di sopranomi nella nostra radio...se sapesse! Bisogno cercare di ironizzare su tutto, sai...meno male che ci manda i servizi registrati...abbiamo provato ad andare in onda indiretta ed è stato un disastro! Lui non fa più la diretta da tanto tempo (anche Markette è registrato) e non è facile quando non si è più abituati, quindo in questo senso, capisco la sua difficoltà.

In generale, sono contenta di avere presentato un programma sui mondiali in questa maniera: è un bel modo di terminare la stagione (ah, Rush Hour va in vacanza da questo venerdì  - 2x urra!). Con un comico, tutto diventa più leggero.

Spero di poter aggiornare il blog un pò più spesso ora che ho terminato il libro. One problem: quando iniziare il prossimo? Prima o dopo le vacanze? Ho tante idee in testa.....

Hai visto questo simpatico montaggio che hanno fatto Simona Bettazzi di RMC e Montemagno? Si tratta di scatti fatti dalla webcam in radio e stavamo guardando la partita Italia-Australia. Canta la bimba Elisa di due anni, un audio mandato da un'ascoltatrice. Ormai Elisa è diventata la nostra mascotte.   

Download rushhourpallone.wmv

July 5, 2006, at 10:05 AM, | Permalink | Comments (3) | TrackBack